lunedì 20 gennaio 2020

Insegnanti 2020: Tatiana Cappucci

Siamo contente di presentare le insegnanti che prenderanno parte al secondo symposium femminile italiano di kayak "Il sorriso del mare": sono quattro tra le migliori insegnanti donne di kayak da mare a livello europeo e mondiale e le introduciamo una alla volta con un doppio testo inglese-italiano.

Tatiana Cappucci



I’ve started paddling in 2001 with a Greenland paddle and I have never stopped since then.
Unexpected I am the only female coach of the Italian Canoe & Kayak Federation FICK but I still hope to be able to share my experience with other women paddlers because I deeply believe that the elegance and the patience of the women are values to celebrate all together.
I love the Inuit culture and I feel like a child when I practise Greenland rolling. With other kayaker and rollers we have organized the Italian Greenland Rolling Championship in Genoa for three years in the past and since then I’ve continued to train and coach this pretty magic discipline in the indoor swimming pool.
In 2008 I’ve discovered the universe of the British Canoeing and since then I have tried to continually improve my technical and didactical skills.
In 2009 together with my partner Mauro Ferro I’ve co-founded the sea kayak school Tatiyak and we have been so lucky to have the chance to coach all around Italy and Europe.
I fall in love with the circumnavigation of the main Islands in the Mediterranean (Sicily, Sardinia, Corsica, Crete, Croatian Islands, Balearic Islands, Ionian and Ciclades Islands in Greece and in 2017 also the periplus of the greatest artificial island of the Peloponnese). After the marvellous experience in Scotland "Around Highlands", every trip has been promoted with a specific blog, all collected on the main Tatiyak’s blog.
I’ve always loved to write down my paddling experiences and I’ve cooperated for many years with different Italian sea kayak magazines.
In 2008 I was the copy editor for the book "The other half of the sea", a collection of stories written by passionate women paddlers. In 2019 was pubblished my first book about sea kayaking trips: "Balearic Island by kayak, discovering Maiorca, Minorca, Ibiza and Formentera"! 
After 10 years I like the idea to be again involved in new challenging projects about the crucial theme of the women’s empowerment in the sea kayak world.


Ho cominciato a pagaiare nel 2001 con una pagaia groenlandese e non ho mai più smesso.
Sono l’unica donna Maestro di Canoa della Federazione Italiana FICK ma coltivo da sempre la speranza di poter condividere l’esperienza didattica con altre donne perché l’eleganza e la pazienza femminile sono un valore da esaltare.
Amo molto la cultura Inuit, mi diverte tantissimo eseguire rolling groenlandesi e dopo avere organizzato per tre anni il Campionato Italiano di Rolling Groenlandese a Genova, ho continuato ad insegnare questa magica disciplina anche in piscina.
Nel 2008 ho scoperto l’universo della British Canoeing e da allora ho cercato di migliorare continuamente la mia formazione tecnica e didattica.
Nel 2009 insieme al mio compagno Mauro Ferro ho fondato la scuola di kayak da mare Tatiyak (http://www.tatianacappucci.it/Tatiyak/Tatiyak.asp) e abbiamo avuto la fortuna di insegnare in tutta Italia ed in Europa.
La mia grande passione sono i viaggi intorno alle Isole del Mediterraneo (Sicilia, Sardegna, Corsica, Creta, Isole Croate, Baleari, Ioniche, Cicladi e nel 2017 anche la grande isola artificiale del Peloponneso). Dopo la meravigliosa esperienza in Scozia “Around Highlands”, ogni viaggio è stato accompagnato da un blog dedicato, tutti raccolti sul blog di Tatiyak (http://tatiyak.blogspot.it).
Ho sempre amato scrivere e ho collaborato per anni con le riviste italiane di kayak e canoa: nel 2008 ho curato l’edizione del libro “L’altra metà del mare”, una raccolta di racconti di donne appassionate di mare e di pagaia. Nel 2019 è stato pubblicato dalla casa editrice Magenes il mio primo libro: "Isole Baleari in kayak, alla scoperta di Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera"!
Dopo 10 anni mi piace l’idea di avere nuovi progetti da realizzare sul tema cruciale della emancipazione femminile nel mondo del kayak da mare.

Nessun commento:

Posta un commento